Correnti Indotte – eddy current testing

 

L’esame non distruttivo con correnti indotte consiste fondalmentalmente nell’indurre dei campi magnetici alternati creati attraverso apposite bobine,nel materiale in esame.Il materiale conduttore diviene sede di una f.e.m indotta la quale provoca una circolazione di corrente nel conduttore stesso; il verso di tale corrente sarà tale da produrre a sua volta un campo opposto al campo magnetizzante esterno in modo che la sommatoria delle energie, riferita al sistema induttore, venga bilanciata da quella riferita al sistema indotto; in quest’ultimo, tale sommatoria avrà una componente a carattere reattivo e una a carattere dissipativo. Le correnti indotte nell’oggetto alterano il campo magnetico e il flusso totale F, concatenato alla sonda; inoltre l’impedenza di tale sonda è funzione non solo dei parametri della spira, ma anche della geometria e della conduttività dell’oggetto.

In altre parole l’impedenza di una sonda è relata alle proprietà materiali dell’oggetto sotto osservazione. Anomalie sulla superficie dell’oggetto conducente alterano le correnti indotte e modificano l’impedenza della sonda.

Dunque l’informazione sull’eventuale presenza di anomalie e discontinuità, e sulle relative caratteristiche, si ricava dall’analisi del flusso secondario dell’induzione magnetica , generato dalla distribuzione di correnti indotte nell’elemento di prova da parte del flusso alternato primario.

DURATA: 40 ore in aula + 20 ore di autoformazione attraverso la didattica consegnata.

DESTINATARI: Responsabili qualità, tecnici operatori addetti alla qualità, liberi professionisti.

REQUISITI PER L’ACCESSO AL CORSO: I requisiti non sono previsti per la partecipazione al corso ma in particolare per accedere agli esami di qualificazione e/o certificazione relativamente ad un dato livello e metodo di controllo.

REQUISITI PER CERTIFICAZIONE IN ACCORDO ALLA :2008/:2005

• presentazione della domanda d’esame .

• Idoneità fisica Jaeger 1 o Times New Roman 4,5 e normale percezione dei colori.

• Dichiarazione di addestramento rilasciata da un livello 3 UNI EN 473/ISO 9712 (40 ore).

• dichiarazione di esperienza già conseguita firmata dal datore di lavoro (4 mesi per accesso diretto al livello 2 )

Nota: si può accedere all’esame senza avere maturato l’esperienza richiesta, l’esame ha validità un anno, la certificazione parte, ad esame superato, dopo la presentazione della dichiarazione del datore di lavoro.

• una fotografia formato tessera per metodo.

REQUISITI PER CERTIFICAZIONE IN ACCORDO ALL’ RECOMMENDED PRACTICE SNT-TC-1A

• Idoneità fisica Jaeger 1 o Times New Roman 4,5 e normale percezione dei colori.

• Dichiarazione di addestramento rilasciata da un NDT level III .

• dichiarazione del datore di lavoro dell’esperienza già conseguita

• Written practice

ATTESTATI E CERTIFICAZIONI: Con il superamento dell’esame viene rilasciato un certificato nominativo con la validità di 5 anni (certificazione) e un tesserino identificativo.

OBIETTIVI FORMATIVI: trattare sia le parti teoriche che i principali aspetti applicativi del metodo non distruttivo per consentire al candidato l’accesso all’esame finale; fare acquisire al candidato le competenze previste per la sua figura professionale.

PROGRAMMA: il programma è strutturato in modo tale da consentire al candidato l’accesso all’esame finale, avvalendosi di dispense, videoproiezioni in aula, dimostrazioni ed esercitazioni in laboratorio ed eventuali integrazioni con l’ausilio di strumenti multimediali (CD-Rom). In modo indicativo si trattano i seguenti argomenti:

  • Principi di controllo con correnti indotte
  • Basi fisiche del metodo
  • Elettricità,Magnetismo,Elettromagnetismo
  • Applicazione dei pricipi delle correnti indotte (teoria)
  • Distribuzione delle correnti indotte nei pezzi in esame: conduttori piani, barre, tubi
  • Caratterizzazione di discontinuità geometriche
  • Sonde e apparecchiature
  • Materiali e prodotti,e fattori che influenzano il controllo
  • Modalità operative ed applicazioni dell’esame con correnti indotte
  • Interpretazione e rapporto d’esame
  • Valutazione risultati delle prove i
  • Normativa

 

Guarda qui le date dei corsi