Liquidi penetranti PT penetrant testing

 

E idoneo per evidenziare discontinuità affioranti in superficie come cricche, porosità, ripiegature e altro in modo veloce ed economico con grande accuratezza.

Tale metodo d’esame può essere applicato su tutte le tipologie di materiali, acciai, leghe di rame, leghe di alluminio, vetro plastica ed altro, senza alcuna limitazione della forma dei componenti stessi.

DURATA: 24 ore in aula + 16 ore di autoformazione attraverso la didattica consegnata

DESTINATARI: Responsabili qualità, tecnici operatori addetti alla qualità, liberi professionisti.

REQUISITI PER L’ACCESSO AL CORSO: I requisiti non sono previsti per la partecipazione al corso ma in particolare per accedere agli esami di qualificazione e/o certificazione relativamente ad un dato livello e metodo di controllo.

REQUISITI PER CERTIFICAZIONE IN ACCORDO ALLA UNI EN 473:2008/ISO 9712:2005

• presentazione della domanda d’esame .

• Idoneità fisica Jaeger 1 o Times New Roman 4,5 e normale percezione dei colori.

• Dichiarazione di addestramento rilasciata da un livello 3 UNI EN 473/ISO 9712 (40 ore).

• dichiarazione di esperienza già conseguita firmata dal datore di lavoro (4 mesi per accesso diretto al livello 2 )

Nota: si può accedere all’esame senza avere maturato l’esperienza richiesta, l’esame ha validità un anno, la certificazione parte, ad esame superato, dopo la presentazione della dichiarazione del datore di lavoro.

• una fotografia formato tessera per metodo.

REQUISITI PER CERTIFICAZIONE IN ACCORDO ALL’ ASNT RECOMMENDED PRACTICE SNT-TC-1A

• Idoneità fisica Jaeger 1 o Times New Roman 4,5 e normale percezione dei colori.

• Dichiarazione di addestramento rilasciata da un NDT level III .

• dichiarazione del datore di lavoro dell’esperienza già conseguita

• Written practice

ATTESTATI E CERTIFICAZIONI: Con il superamento dell’esame viene rilasciato un certificato nominativo con la validità di 5 anni (certificazione) e un tesserino identificativo.

OBIETTIVI FORMATIVI: trattare sia le parti teoriche che i principali aspetti applicativi del metodo non distruttivo per consentire al candidato l’accesso all’esame finale; fare acquisire al candidato le competenze previste per la sua figura professionale.

PROGRAMMA: il programma è strutturato in modo tale da consentire al candidato l’accesso all’esame finale, avvalendosi di dispense, videoproiezioni in aula, dimostrazioni ed esercitazioni in laboratorio ed eventuali integrazioni con l’ausilio di strumenti multimediali (CD-Rom). In modo indicativo si trattano i seguenti argomenti:

• Difettologia di giunti saldati e di altre tipologie di semilavorato

• Principio e campo d’ applicazione del metodo

• Apparecchiature in uso

• Taratura, verifica o caratterizzazione delle apparecchiature

• Tecniche di controllo (convenzionali e speciali)

• Esercitazioni e dimostrazioni pratiche

• Interpretazione, verbalizzazione ed archiviazione degli esiti dell’esame

• Stesura di procedure e istruzioni operative

• Normative di riferimento

 

Guarda qui le date dei corsi

Nessun tag per questo post.