Esame Termografico TT / IT Thermography Testing

 

E’ un metodo idoneo per ricercare discontinuità interne, sub superficiali ed esterne che provocano una differenza di temperatura superficiale all’oggetto analizzato. La termografia trova impiego in diversi campi e prodotti sia in campo industriale che civile.

In ambito industriale il metodo trova i più svariati impieghi, i princiapili si possono riassumere in : analisi impianti elettrici AT – MT – BT , meccanica, elettromeccanica, analisi della produzione, verifica coibentazioni di forni, camini industriali, tubazioni, ecc.

Un utilizzo particolare consente di analizzare le tensioni nei materiali compositi sottoposti a prove di fatica.

In edilizia la termografia è molto utilizzata in quanto è un metodo che mette in evidenza diverse tipologie di discontinuità. Nella valutazione dell’involucro dell’edificio, si possono ricercare le zone con dispersione di calore sia in fase di riqualificazione energetica sia in post produzione per la verifica della corretta posa del materiale coibentante e della risposta termica dell’involucro edilizio alle specifiche di progetto. In ambito edile la termografia viene anche impiegata nella ricerca delle perdite d’acqua dagli impianti ( acqua sanitaria, riscaldamento, scarichi, ecc ) e nella ricerca e valutazione delle infiltrazioni d’acqua. In ambito civile la termografia trova impiego anche nella conservazione dei beni artistici e nella nautica da diporto.

DURATA:

Dipende dai settori in cui si vuole ottenere la certificazione.

Per informazioni vai alla pagina Corsi di Termografia

 

Settori di prodotto individuati dal Regolamento Bureau Veritas :

  • Civile
  • Elettrico
  • Analisi di Processo

 

DESTINATARI: Responsabili qualità, tecnici operatori addetti alla qualità, liberi professionisti, artigiani, imprese impiantistiche e edili.

REQUISITI PER L’ACCESSO AL CORSO: I requisiti non sono previsti per la partecipazione al corso ma in particolare per accedere agli esami di qualificazione e/o certificazione relativamente ad un dato livello e metodo di controllo.

REQUISITI PER CERTIFICAZIONE IN ACCORDO ALLA UNI EN ISO 9712:2012

  1. Presentazione della domanda d’esame .
  2. Idoneità fisica Jaeger 1 o Times New Roman 4,5 e normale percezione dei colori.
  3. Per l’accesso diretto al 2° Livello il candidato deve essere in possesso di Diploma o Laura Tecnica. I candidati non in possesso del titolo di studio o con formazione NON TECNICA, non possono avere l’accesso diretto al 2° livello, dovranno prima sostenere corsi ed esami di 1°Livello .
  4. Dichiarazione di addestramento rilasciata da un livello 3 UNI EN 473/ISO 9712 (64 ore).
  5. Dichiarazione di esperienza già conseguita firmata dal datore di lavoro (12 mesi per accesso diretto al livello 2 ) Nota: si può accedere all’esame senza avere maturato l’esperienza richiesta, l’esame ha validità un anno, la certificazione parte, ad esame superato, dopo la presentazione della dichiarazione del datore di lavoro.
  6. Una fotografia formato tessera per metodo.

REQUISITI PER CERTIFICAZIONE IN ACCORDO ALL’ ASNT RECOMMENDED PRACTICE SNT-TC-1A

  1. Idoneità fisica Jaeger 1 o Times New Roman 4,5 e normale percezione dei colori.
  2. Dichiarazione di addestramento rilasciata da un NDT level III .
  3. Dichiarazione del datore di lavoro dell’esperienza già conseguita
  4. Written practice

ATTESTATI E CERTIFICAZIONI: Con il superamento dell’esame viene rilasciato un certificato nominativo con la validità di 5 anni (certificazione) e un tesserino identificativo. OBIETTIVI FORMATIVI: trattare sia le parti teoriche che i principali aspetti applicativi del metodo non distruttivo per consentire al candidato l’accesso all’esame finale; fare acquisire al candidato le competenze previste per la sua figura professionale.

PROGRAMMA: il programma è strutturato in modo tale da consentire al candidato l’accesso all’esame finale, avvalendosi di dispense, videoproiezioni in aula, dimostrazioni ed esercitazioni in laboratorio ed eventuali integrazioni con l’ausilio di strumenti multimediali (CD-Rom). In modo indicativo si trattano i seguenti argomenti:

  1. Difettologia in ambito industriale e civile.
  2. Principio e campo d’ applicazione del metodo
  3. Apparecchiature in uso
  4. Taratura, verifica o caratterizzazione delle apparecchiature
  5. Tecniche di controllo (convenzionali e speciali)
  6. Esercitazioni e dimostrazioni pratiche
  7. Interpretazione, verbalizzazione ed archiviazione degli esiti dell’esame
  8. Stesura di procedure e istruzioni operative
  9. Normative di riferimento

 

Guarda qui le date dei corsi

Per informazioni contattare Sig. Marco Gregorin tel. 334 3434386